24
Gen

Crowdfunding: Banca Interprovinciale annuncia Com-Unity

In un momento a dir poco critico per il settore bancario, qualcosa di nuovo forse si sta muovendo. Anche in un paese come il nostro, notoriamente allergico all’innovazione. La Banca Interprovinciale, in collaborazione con Studio Scoa, ha infatti annunciato il debutto di Com-Unity, portale web di crowdfunding patrocinato dall’istituto di credito modenese. Un’idea che non inventa nulla di nuovo, ma se non altro ha il pregio di riportare la banca alla sua missione originaria. “Selezionare e finanziare idee, progetti e imprenditori”, come ha dichiarato Alessandro Gennari, direttore generale di Banca Interprovinciale.

Crowdfunding non è solo denaro. Nella sua accezione più ampia è finanziamento di progetti che hanno concrete ricadute sul territorio. Un processo per cui ogni risorsa, anche la più piccola, ritorna a far parte del tessuto sociale di cui è prodotto, arricchendolo. È sostegno all’arte, ai progetti benefici, alle idee innovative. Il tutto subordinato a un unico fattore: i bisogni della comunità stessa, che in questo caso è la più grande comunità del web.

Commenti (Facebook)

Piero Babudro
Consulente per la comunicazione digitale e il Content marketing. Scrivo e aiuto i miei clienti a progettare narrazioni digitali che funzionano. Ho scritto per una decina di giornali digitali e non. Collaboro con aziende, professionisti, agenzie di marketing e comunicazione. Organizzo corsi di formazione in azienda e insegno presso l’Istituto Europeo di Design di Milano. Il mio libro "Manuale di scrittura digitale creativa e consapevole" illustra un metodo che prima non esisteva e che ti aiuterà a produrre contenuti di livello eccezionale. > bit.ly/scritturadigitale
1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo non sarà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati*