20
Dic

Wazzap: il Web 2.0 incontra la televisione

Che Web e Tv siano sempre più interconnesse non è una novità. Pensiamo alle dirette Twitter dei mondiali sudafricani, giusto per fare un esempio, ma anche a tutte le nuove tecnologie e alle ‘smart tv’ che oggi consentono un uso intelligente della televisione.

Il problema, semmai, è sapersi muovere in modo preciso in mezzo all’offerta di contenuti. Operazione non sempre facile, nemmeno per i più esperti. In questi giorni ho ricevuto notizia del lancio di Wazzap, portale che si propone come telecomando in chiave “social” (o guida elettronica 2.0, se vogliamo) volto a riordinare tutta la programmazione delle Tv in streaming e video-on-demand. Film, sport, reality, fiction: tutto a portata di mano sul portale wazzap.tv.

Un ottimo servizio, che aiuta telespettatori e internauti a trovare i loro contenuti video preferiti, mettendo ordine in quella che è diventata un’offerta sempre più ricca ma confusa e frammentata. L’integrazione con Facebook, presente già al momento del login, permette non solo di consultare la programmazione web e le novità in arrivo, ma apre anche a tutta una serie di pratiche tipicamente “internettiane”: suggerire agli amici programmi ed eventi televisivi ritenuti interessanti, spulciare tra le loro ultime visioni, fare check-in, commentare film, serial e programmi.

Il progetto è supportato da Digital Magics Lab e Gruppo Editoriale L’Espresso e coinvolge importanti retailer quali TvZap, Acetrax-Movies, iTunes, Rai, Pop-Corn, Movie on Demand, Streamit, cui presto si aggiungeranno altri nomi.

In attesa dei primi risultati dell’iniziativa, a Luigi Gioni, co-fondatore e CEO di Wazzap.tv, va il mio personale e sentito ‘in bocca al lupo’.

Commenti (Facebook)

Piero Babudro
Consulente per la comunicazione digitale e il Content marketing. Scrivo e aiuto i miei clienti a progettare narrazioni digitali che funzionano. Ho scritto per una decina di giornali digitali e non. Collaboro con aziende, professionisti, agenzie di marketing e comunicazione. Organizzo corsi di formazione in azienda e insegno presso l’Istituto Europeo di Design di Milano. Il mio libro "Manuale di scrittura digitale creativa e consapevole" illustra un metodo che prima non esisteva e che ti aiuterà a produrre contenuti di livello eccezionale. > bit.ly/scritturadigitale
1 commento
  1. Matteo 31/01/2015

    Il bello

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo non sarà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati*